Easo, 123mila domande d'asilo in Italia, +47%

In Ue 1,3 milione di richieste, calo del 7%. +18% sulla rotta del Mediterraneo

Redazione ANSA BRUXELLES

BRUXELLES - L'Italia ha ricevuto quasi 123mila domande d'asilo nel 2016, pari a un aumento del +47% rispetto al 2015. Le 122.960 richieste sono pari al 9,5% del totale Ue. La maggior parte dei richiedenti asilo in Italia sono i nigeriani (22%). E' quanto emerge dai dati del rapporto annuale dell'Easo, l'Agenzia Ue per l'asilo. La Germania si conferma record con 745.155 domande, pari a un aumento del 58% rispetto all'anno precedente e al 58% delle domande d'asilo complessive nell'Ue.

Nel complesso, le domande di asilo nell'Ue nel 2016 sono state quasi 1,3 milioni, pari a un calo del 7% rispetto al 2015 quando erano state vicine a 1,4 milioni. I principali Paesi che hanno ricevuto le richieste da parte dei migranti sono stati la Germania, l'Italia, la Francia, la Grecia e l'Austria, mentre le nazionalit√† che pi√Ļ hanno fatto domanda di asilo sono i siriani, gli afghani, gli iracheni, i pachistani e i nigeriani.¬†La rotta del Mediterraneo centrale ha registrato nel 2016 "un numero record di migranti", soprattutto dall'Africa subsahariana, occidentale e dal Corno d'Africa, che "sono stati individuati mentre passavano illegalmente la frontiera". Si tratta di 181.459 migranti, un aumento del 18% rispetto al 2015.¬†"Questo ha reso il Mediterraneo centrale la principale rotta d'accesso per i migranti africani verso l'Ue, con l'Italia come il principale punto d'ingresso".

Sono complessivamente in calo le domande di asilo di minori non accompagnati nell'Ue: nel 2016 ne sono state registrate 65.570, pari a -37% rispetto al 2015. In Italia, però, è stato registrato un aumento del 48%, con 6.020 domande di cui il 29% di minorenni del Gambia, emerge dal rapporto Easo. Anche la Germania ha visto crescere le richieste, con +61% (35.935), di cui il 42% di minori afghani. Cinque Paesi contano da soli per il 79% delle richieste totali: prima la Germania con il 55%, seconda l'Italia con il 9%, terza l'Austria con il 6%, poi Gran Bretagna (5%) e Bulgaria (4%). Forte aumento delle domande anche in Grecia (+460%, 2.350), Bulgaria (+52%, 2.750), Croazia (+3.300%, 170), e Slovenia (+513%, 245), mentre drastico calo in Austria (-53%), Ungheria (-86%), Olanda (-56%), Svezia (-94), Finlandia (-85%), Belgio (-64%), Danimarca (-44%). A prevalere tra i minori non accompagnati sono gli afghani, pari al 37% di tutte le richieste di asilo degli under 18.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA